Breaking News
Home / Menzogne / Capire chi mente tecniche svelate : Lie to me

Capire chi mente tecniche svelate : Lie to me

In questo articolo vediamo le tecniche usate dai mentalisti per capire chi mente

Prima di iniziare, segui il filmato ( è tratto da una famosa serie americana)

So cosa stai pensando, NON è della noiosa pubblicità, se non mi credi guarda con i tuoi occhi  😉

( questo video puoi trovarlo  sul nostro canale youtube Il Vero Mentalista)

 

Il filmato e’ tratto dalla famosa serie americana Lie To Me

La serie vede protagonista il dottor Lightman e il suo gruppo di strizzacervelli che cercano in ogni occasione di scovare la verità in un mare di menzogne…

Il programma e’ formato da 3 stagioni avvincenti nelle quali vengono superficialmente svelate le principali tecniche psicologiche per scovare le menzogne.

La serie spiega, tra le altre cose, l inutilità della macchina della verità e dimostra come sia possibile  scoprire i bugiardi.

Lie to me è fedelmente ispirata  al celebre scienziato Paul Ekman e alle sue importanti scoperte riguardanti la psicologia moderna.

Tutte le tecniche presentate in questo articolo e nei prossimi tendono a fare più chiarezza sulla loro effettiva applicazione rispetto alla base teorica dalla quale provengono.

Rimane infatti di vitale importanza portare dei cenni teorici al fine di comprendere meglio le tecniche prese in esame.

In questo articolo vengono presentate fondamentalmente 3 tecniche

Ma non perdiamoci in chiacchiere e vediamo la prima

Come capire chi mente: 1 Tecnica

 

Deglutire

 

Deglutire in maniera accentuata

 

Prima di iniziare è importante chiarire un concetto.

Di solito, quando si parla delle microespressioni, viene utilizzato il termine “gesto rivelatore”

E’ fondamentale quindi chiarire il concetto.

Per gesto rivelatore, si intende quel particolare movimento gestuale che è capace di rivelarci qualcosa di  inconscio nel comportamento di una persona.

Più semplicemente…è quel gesto che ci permette di capire qualcosa di più sulle emozioni della persona che stiamo osservando.

Deglutire in maniera accentuata è, per l’ appunto, un gesto rivelatore molto potente.

Di solito questo gesto si manifesta impegnando la maggior parte dei muscoli del collo per meno di un paio secondi.

Proprio per òa sua durata  più facile da vedere rispetto ad altri gesti rivelatori che possono manifestarsi anche per meno di mezzo secondo.

Per esempio:

Se state chiedendo al vostro ragazzo con chi e’ stato ieri sera e lui commette questo gesto  state certi che sta nascondendo qualcosa!

Anche se…
Attenzione!!

 

ti ricordo sempre che ogni gesto va sempre contestualizzato e per essere verificato si deve manifestare in presenza di altri gesti rivelatori …

come puoi osservare non è possibile sapere con certezza cosa ha fatto ieri sera il/la tuo/a ragazzo/a, ma con certezza possiamo dire che preferisce non parlare di quello che e’ successo…

magari perché vi sta facendo una sorpresa.

Quindi prima di mandare a quel paese una piacevole sorpresa io ci penserei. 😉

Considera che il collo e’ una parte molto delicata del nostro corpo e per questo risente molto di più delle condizioni di stress.

 

Svelare le menzogne: 2 Tecnica

grattarsi-il-naso

 

 

Grattarsi il naso

 

Qui è necessario fare un approfondimento di natura teorica

Devi  infatti sapere che il nostro naso è composto al suo interno da un particolare tessuto epiteliale

Questo tessuto  gonfiandosi provoca il classico prurito dei bugiardi.

Molto spesso quando una persona mente porta involontariamente le mani al naso, per grattarselo.

Il gesto rivelatore va necessariamente contestualizzato, basti pensare che il possibile “bugiardo” potrebbe essere semplicemente allergico…

In genere in quest’ ultimo caso, il contatto con il naso sarebbe più prolungato e ripetitivo del solito, mentre se stesse mentendo porterebbe le mani al naso solo per qualche istante.

 

Arriviamo al punto: 3 Tecnica

Capire chi mente

 

Grattarsi il collo

 

Questo gesto fatto per qualche istante può sembrare una cosa da niente , ma per chi sa leggere il linguaggio del corpo questi piccoli movimenti assumono un’ importanza cruciale.

Il soggetto come nel caso precedente percepisce un leggero prurito sul collo e involontariamente è portato ad avvicinare la mano al collo come per grattarsi la zona affetta dal fastidio.

Questo è tutto … per i prossimi articoli su “Come scoprire chi mente?“ non mancare di venirci a trovare!!

Se l’ articolo ti è piaciuto ti invito a condividerlo con i PULSANTI che trovi qua sotto!

Grazie

 
Top