Breaking News
Home / Mente / Mentalismo / Leggere il pensiero tecniche dei mentalisti

Leggere il pensiero tecniche dei mentalisti

Ti sei mai chiesto come i mentalisti riescono a leggere il pensiero di una persona guardandola negli occhi?

come fanno a sapere il segreto che non hai rivelato a nessuno?

In questo articolo verrai a conoscenza di una delle tecniche base per comprendere e leggere cosa realmente sta pensando una persona.

Ma prima un piccolo preambolo…

Leggere il pensiero è possibile

 

leggere il pensiero

 

 

 

Se vuoi imparare a leggere il pensiero, devi prima chiederti cosa sia ilpensiero stesso.

Quando pensiamo, inneschiamo fondamentalmente due processi:

il primo si verifica quando ricordiamo, cioè quando recuperiamo pensieri passati

il secondo si verifica, invece, quando costruiamo pensieri nuovi che non abbiamo mai pensato prima.

In entrambi i casi i dati sensoriali son di vitale importanza per comprendere come è strutturata l’ attività mentale che genera il pensiero.

Quali sono i principali dati sensoriali?

Come dice la parola sono collegati ai nostri 5 sensi, che elencati in ordine sono: la vista, il tatto, il gusto, l’ olfatto e il senso dell’ equilibrio.

I nostri dati sensoriali infatti non ci servono solo per orientarci e permetterci di vivere nel mondo ma permettono soprattutto di “pensare a cose che in realtà non abbiamo mai pensato”

Non preoccuparti tra poco capirai il senso di questa frase.

Quando noi pensiamo a qualcosa alla quale non abbiamo mai pensato prima, non facciamo altro che costruire un pensiero.

Questo pensiero non è altro che una serie di ricordi che abbiamo vissuto

solo cosi possiamo inventare un pensiero!!

In parole più semplici, il pensiero è costruito da una serie di ricordi coordinati tra loro che permettono di formulare in modo superficiale un “finto ricordo”.

Per farti capire quanto sono importanti i datti sensoriali, posso dirti che quando cerchiamo di ricordare ricreiamo i dati sensoriali relativi ad esperienze passate.

Questi dati per giunta sono importanti anche quando formuliamo pensieri nuovi.

 

Leggere il pensiero : Esperimento

Leggi il testo che segue e prova a calarti il più possibile nella situazione descritta.

 

Immagina di stare camminando sulla riva del lago, puoi sentire la sabbia calda scivolare tra le dita dei piedi. Socchiudi gli occhi per evitare che il sole a mezza altezza entri dentro i tuoi occhi, mentre un onda raggiunge i tuoi piedi.

Puoi sentire l’ acqua del lago portare via i granelli di sabbia intrappolati tra le dita.

Adesso sta passando una signorina ben vestita con un vassoio in mano. Sul vassoio ci sono dei bicchieri e dei bellissimi agrumi di colore giallo che risplendono al sole.

La luce degli agrumi al sole è veramente forte, la signorina ti offre una limonata, puoi sentire l’ intenso odore dei limoni spremuti.

Senti l’ acquolina in bocca, non vedi l’ ora di prendere il bicchiere, hai la bocca asciutta ed una forte sete, finalmente riesci a prenderlo lo porti alla bocca.

Puoi sentire la freschezza della limonata e il suo sapore intenso e forte.

Da lontano puoi sentire il suono della musica e il brusio delle voci, ti avvicini lentamente e vedi dei ragazze che stanno festeggiando…

 

Il potere della mente

Se ti sei immedesimato bene, avrai sicuramente sentito l’ acqua del lago toccarti i piedi, avrai sentito il forte odore dei limoni spremuti e ti sarà persino venuta l’ acquolina in bocca alla vista della limonata fresca.

PS:

Dammi un attimo mi è venuta sete anche a me

Come starai sicuramente pensando tu non hai mai vissuto tutta la situazione appena descritta nella realtà, ma sicuramente ti sarà capitato di avere la bocca asciutta e cosi via…

Quello che hai praticamente fatto, nel momento in cui stai leggendo il testo è costruire un ricordo, un po’ come quando menti.

 

Chris e per tutte quelle cose che hai descritto e non mi sono mai capitate?

Cioè Chris io non sono mai stato al lago…

come faccio ad aver costruito un  ricordo su una cosa che non ho mai fatto?

Posso risponderti dicendoti che non è necessario che quella cosa l’ abbia vissuta realmente, infatti potresti usare, per esempio, un immagine un suono che hai visto in tv per costruire il tuo ricordo!!

Quando pensiamo usiamo continuamente i dati sensoriali in questo modo.

Alcune volte lo facciamo interiormente, nella nostra mente, come per il racconto qua sopra.

Altre volte lo facciamo all’ esterno per comprendere e osservare il mondo che ci circonda.

Alterniamo costantemente questi due modi di usare i sensi, sia interiormente che esteriormente.

Più ci concentriamo su quello che stiamo leggendo più sprofondiamo nel nostro stato interiore, fino al punto di non avere più consapevolezza del nostro naso.

Almeno fino a questo momento, ora che te l ho fatto notare ti sei automaticamente rivolto all’ esterno della tua mente per controllare…

Il naso? Ah si , eccolo.

Diverse aree cerebrali

Tutto questo succede perché il nostro cervello non fa troppa distinzione tra l’ utilizzo dell’ area interiore e quella esteriore, proprio perché in tutti e due i casi si attivano le stesse aree cerebrali.

Se sei arrivato fino a questo punto ti starai chiedendo come mai ancora non sai leggere il pensiero !!

Premettendo che tutto ciò che ti ho detto fino ad ora è di vitale importanza procedo oltre…

Noi sappiamo che per generare un pensiero vi è necessariamente il bisogno di utilizzare il cervello, che ha sua volta è composto di diverse aree cerebrali.

Ma ti sei mai chiesto se quando pensi il tuo cervello utilizza diverse areee cerebrali?

oppure utilizza una sola area cerebrale?

La risposta è che per generare un pensiero è necessario l’ utilizzo di diverse aree cerebrali!

E se ti dicessi che per ogni diversa area cerebrale del nostro cervello corrisponde un particolare movimento oculare?

Sei rimasto scioccato non è vero?

La prima volta che sono venuto a  conoscenza di questo segreto sono rimasto letteralmente a bocca aperta, per questo motivo ho deciso di condividerlo con te.

Legger il pensiero : Modello EAC

E’ arrivato il fatidico momento di presentarti il modello per eccellenza usato dai mentalisti psicologi e medium per svelare il pensiero delle persone.

Considera che questa è solo una delle numerosissime tecniche per legger il pensiero di una persona, quindi non abusarne.

La connessione quindi tra le diverse aree cerebrali e il movimento oculare è chiamata “movimento oculare laterale.”

Nella foto sottostante viene sintetizzato il modello.

Fai molta attenzione!! quello che vedi scritto di seguito si riferisce alla situazione in cui tu guardi negli occhi un altra persona.

Il disegno invece sta a rappresentare i tuoi movimenti oculari.

 

movocul1

Fonte : nlpu.com

Il modello ci dice che coloro che pensano per immagini ( cioè cloro che si avvalgono della memoria visiva) guardano verso sinistra e leggermente in alto quando ricordano e in alto a destra quando formulano nuovi pensieri (ricordi costruiti).

Chi pensa in maniera uditiva guarda verso sinistra quando ricorda (cioè quando per esempio ricorda quello che gli ha detto qualcuno)  a destra quando crea nuovi pensieri o ricordi ( come quando pensa a quel che vorrebbe qualcuno dicesse).

Per quanto riguarda le sensazioni fisiche e i sentimenti questi si trovano in basso a destra.

Purtroppo per loro non è possibile fare una distinzione tra memoria e formulazione (emozioni fisiche inventate per esempio).

Mentre invece quando ragioniamo interiormente, parliamo tra noi o risolviamo problemi logici lo sguardo è in basso a sinistra

E’ doveroso dirti che questo modello non funziona con tutte le persone.

Quindi se non funziona con un determinato “soggetto” fatti il piacere di cambiare metodo (qui ne troverai a migliaia nei prossimi mesi)

Qui ti seguito ti mostro un esempio banale…

Modello EAC : Applicazione pratica e divertente

Chiedi ad un tuo amico o amica di prestarti un attimo di attenzione , e digli di pensare a due cose:

  1.  L’ ultima volta che è stato al mare
  2. Pensa al Papa che entra nella tua stanza e butta giù la porta con la papamobile

A questo punto, digli di scegliere uno solo dei due ricordi.

Digli di pensarlo intensamente, a questo punto servendoti del modello il gioco è fatto.

tieni a mente il modello e saprai sicuramente cosa sta pensando.

A presto e buone vacanze

Chris

Iscriviti alla nostra Newsletter

* indicates required




 
Top